dia034.jpg

Ogni anno è la stessa sensazione, cioè ogni anno - quando si disputa il “Festival Eurovisivo della Canzone” - lo vivo come fossi lì, come fosse la prima volta ed è una sensazione bellissima.

dia031.jpg

Zagrabia, 5 maggio del 1990, unico speaker italiano nel primo festival europeo successivo alla “caduta del muro di Berlino” ed alla conseguente apertura - anche musicale - dei paesi dell’Est a quella che era l’Europa democratica dell’Ovest.

 dia043.jpg

Avendo vinto i Pooh l’ultimo Festival di Sanremo, ma avendo rinunciato a partecipare, lo “scettro” passò automaticamente a Toto Cutugno e la sua nuova canzone “Insieme 1992″, una canzone che inneggiava - appunto - alla nuova Europa.

2015-05-17_39.jpg

Niente faceva presagire che la canzone vincitrice di quell’Eurofestival sarebbe stata proprio questa: nessuno in Italia ci pensava e nessuno era interessato a tutto ciò, per cui la Rai con pochi altri erano presenti a Zagabria, a commentare quella edizione una brava Peppi Franzelin, ma - ripeto - nessun altro, solo io di Radio Incontro, inviato (a mie spese) e grazie alla conoscenza di una amica yugoslava.

2015-05-17_55.jpg2015-05-17_56.jpg

Un’atmosfera sicuramente magica, con tanti inviati di tutte le nazioni, compresa la Russia, che di lì a poco volle “scritturarmi” per una serie di edizioni radiofoniche, nientepopodimento che a Radio Mosca.

2015-05-17_76.jpg

Il resto fa parte della storia eurovisiva, con tutti gli altri addosso al nostro Toto - felice come non mai - ma attorno anche a me, che ero l’italiano giusto nel posto e nel momento giusto.

Ecco qua la versione live di quella sera, cliccate qua

2015-05-17_29.jpg

So che difficilmente capirete questa mia emozione, perciò vorrei condividere con voi queste foto ed una di quelle dirette trasmesse proprio da Radio Incontro, la radio - tutt’ora esistente a Pisa - la radio più bella al mondo, almeno per me.

2015-05-17_45.jpg

Ecco quella diretta di una di quelle tante telefonate, cliccate qua:  1990_05_06_io-da-zagabria-esc-1990_n-4_ottimo_.mp3

2015-05-17_41.jpg

Al momento che scrivo, ancora nessun altro nostro cantante ha replicato la vittoria di quel Toto Cutugno e di quell’Italia del 1990: in compenso l’associazione OGAE (”Organisation generale d’amateur d’Eurovision”) si è ancora più rafforzata ed ha un bel numero di associati italiani, io sono fra quelli.

ogae-003.jpg

E nel frattempo tante dirette dai luoghi eurovisivi, ogni anno, vanno in onda su tantissime radio libere: primo fra tutti il buon Alessandro Banti - pisano e di Radio Incontro come me - che è sempre presente sia dietro le quinte del “Festival di Sanremo”, che in tutto il periodo del successivo “Festival Europeo della Canzone”.

dia0331.jpg

Unica pecca, unica tristezza: l’Italia non riesce più a vincere - come in quel bellissimo maggio del 1990 - ma chissà, forse quest’anno è la volta buona, forza Italia!